Rivoluzione Verde in Montagnola: facciamo il primo passo insieme per la riqualificazione del giardino

Il 13 aprile 2017 sono iniziati i primi lavori di Rivoluzione Verde, il progetto attivato da Arci Bologna e Antoniano onlus per la riqualificazione e il miglioramento delle aree verdi del Parco della Montagnola.
Il Parco, negli anni, ha perso infatti quella naturale bellezza data dalla costante cura del verde, sia a causa di problematiche sociali che ne hanno ridotto la fruizione da parte dei cittadini, sia a seguito dell’evoluzione di alcune piante che necessitano di essere sostituite perché non più idonee al clima del territorio e perché la crescita degli alberi secolari ha limitato la fertilità del terreno.
Il progetto “Rivoluzione Verde. Passaparola” mira a ripristinare l’originale bellezza del parco, con interventi volti a migliorare lo stato del verde sia nell’estetica che nella “salute” del parco stesso, per garantirne una migliore fruibilità e vivibilità.

Perchè è importante riqualificare il verde del Parco e quali sono gli obiettivi?

Obiettivi generali:
– Garantire la salvaguardia, conservazione, cura e tutela del Parco come patrimonio naturale, ambientale e storico della città.
– Consegnare ai cittadini un parco più verde e più bello.
– Incrementare l’ossigenazione del comparto cittadino circostante.
– Aumentare la sua attrattività turistica.

Obiettivi specifici:
– Riqualificare aree in questo momento spurie e prive di delimitazione e contenimento, che non rendono più leggibile lo spazio, creando una promiscuità di utilizzo sia fisico sia visivo, oltre ad impedire una gestione corretta delle aree.
– Dare al parco quella connotazione di colore, allegria e accoglienza che è senza dubbio un prerequisito fondamentale per una reale vivibilità e fruizione positiva del parco stesso.

E quali i benefici attesi dal miglioramento del verde?
– Limitazione degli effetti di degrado.
– Miglioramento della qualità dell’aria per effetto del potenziamento della vegetazione.
– Permanenza più accogliente e gradevole nel parco.
– Aumento del benessere degli utenti.

Qualche numero, non da poco.
Posa in opera di 6.780 piante perenni che equivale a una superficie di circa 1.130 mq di verde impiantato.

Grazie ai fondi raccolti finora con la campagna di crowdfunding, al contributo del Comune di Bologna, al sostegno degli sponsor e all’impegno economico di Arci Bologna e Antoniano onlus è stata avviata la prima fase dei lavori per la riqualificazione del verde del Parco della Montagnola del più ampio progetto complessivo.

L’area scelta è l’anello circolare delle quattro aiuole che circondano la fontana al centro del parco: saranno “vestite” da una selezione di erbacee perenni che daranno vita a straordinarie macchie di colore. L’intento è quello di creare un punto focale e di grande impatto visivo attorno al complesso scultureo di Diego Sarti, attraverso la piantumazione di varietà di grande interesse botanico, al fine di ripristinare una flora diversificata che stagionalmente garantisce bellissime e particolari fioriture.

Il cantiere è operativo dal 13 giugno al 5 luglio 2017 compresi.
L’area è delimitata e non vi si può accedere, ma attraverso le recinzioni è possibile osservare le operazioni d’intervento sul verde. Inoltre, un aggiornamento quotidiano sui canali social “Montagnola Bologna” (Facebook e Instagram) e settimanale attraverso il sistema di newslettering, documenterà il work in progress dei lavori che si svolgeranno all’interno del cantiere. Per informare e raccontare ai cittadini e ai donatori l’inizio di questa bellissima Rivoluzione Verde.

TOUR IN CANTIERE… COSA FACCIAMO?

Prima settimana 12-18/06/2017
13 giugno > Accantieramento e recinzione dell’area del cantiere.
14 giugno > Scarificazione: operazione di rottura superficiale del terreno, preparatoria alle altre operazioni.
15 giugno > Lavori di riporto terreno nelle quattro aiuole.
16 giugno > Operazione di stesa del terreno nelle aiuole.
17 giugno > Fresatura della terra e sistemazione delle zolle con il rastrello.

Seconda settimana 19-25/06
19 giugno > Posa del telo pacciamante che serve per evitare lo sviluppo di erbe infestanti.
20 giugno > Tracciamento delle aiuole: la Direzione Lavori (Andrea Pagani Progettista del verde e Leonardo Tizi Architetto) ha disegnato la disposizione definitiva delle piante che “vestiranno” le aiuole intorno alla fontana.
21 giugno > Piantumazione delle prime due aiuole, tutte le piante sono suddivise per varietà.
22 giugno > Piantumazione della terza aiuola e innaffiamento.
23 giugno > Piantumazione della quarta aiuola e innaffiamento.
24 giugno > Predisposizione dell’impianto di irrigazione e innaffiamento.
25 giugno > Predisposizione dell’impianto di irrigazione e innaffiamento.

Terza settimana 26/06-02/07
26 giugno > Stesura della corteccia fra le piante nella prima e seconda aiuola.
27 giugno > Stesura della corteccia fra le piante nella terza e quarta aiuola.
28 giugno > Stesura della corteccia fra le piante nelle ultime due aiuole.
29 giugno > Sopralluogo della Direzione Lavori per verificare la fine delle opere. Verifica dell’impianto di irrigazione.
30 giugno > Innaffiamento. Adesso aspettiamo che le piante crescano e attecchiscano.

Le aiuole oggetto di riqualificazione sono state recintate e rimarranno transennate per il periodo necessario a favorire l’attecchimento delle piante.

Segui qui il work in progress dei lavori e #PASSAPAROLA!